Dermatite: cos’è, da cosa è causata e come si può curare?

Con il termine dermatite si va ad indicare un processo infiammatorio di svariata natura non riconducibile spesso ad una causa precisa. La dermatite è una malattia cutanea riconducibile ad infezioni, problemi alimentari o allergie più o meno gravi.

Esistono due tipologie fondamentali di dermatite: la dermatite atopica e la dermatite seborroica.

Nonostante vi siano differenze sostanziali nella tipologia di dermatite, vi sono dei tratti in comune nella manifestazione cutanea che sono: arrossamento, gonfiore, prurito e talvolta anche vere e proprie lesioni cutanee.

La dermatite è una malattia non contagiosa e non particolarmente pericolosa ma che può provocare molto fastidio all’individuo che ne è affetto sia a livello cutaneo con fastidiosi pruriti sia a livello interpersonale creando talvolta imbarazzo e fastidio nel mostrare la parte affetta da eczema.

Le cause della dermatite

Nel caso della dermatite più diffusa, la dermatite atopica, è possibile ricondurre le cause della sua comparsa ad infezioni di natura batterica che vanno ad attaccare la cute creando infezioni più o meno gravi.

Un’altra causa di dermatite atopica è da ricercare nell’asma bronchiale di cui è un precursore che porta all’insorgenza dell’asma.

È importante chiarire che l’asma bronchiale non è causata dalla dermatite e viceversa ma che queste due patologie sono strettamente correlate poiché un soggetto allergico e talvolta leggermente immuno depresso sarà più soggetto all’insorgenza di malattie eczematose di questo tipo.

Purtroppo in questo caso i rimedi non sono risolutivi poiché la patologia è cronica e si manifesterà nel corso di tutta la vita del soggetto con episodi più o meno gravi.

Ovviamente a seconda della tipologia di dermatite si dovrà ricorrere ad una diversa cura.

Cure per la dermatite

Come già accennato precedentemente nel caso la dermatite sia associata ad un’allergia di tipo bronchiale non potrà esser eliminata ma solo curata in modo più o meno efficace con prodotti a base di cortisone che non elimineranno il problema alla radice ma ridurranno temporaneamente gli effetti fino alla ricomparsa.

Nel caso si tratti invece di dermatite da contatto in questo caso il cortisone sarà un aiuto fondamentale e insostituibile che andrà davvero non solo ad alleviare i sintomi ma a contribuire alla scomparsa della patologia nel giro di poche settimane.

Nel caso la dermatite sia associata alla psoriasi non sarà possibile intervenire in maniera specifica ed esaustiva poiché anche in questo caso ci troviamo davanti ad una patologia clinica cronica del soggetto che non potrà essere guarita ma solo curata con una terapia sistemica e localizzata a base d antinfiammatori o, nei casi più compromessi, immunosoppressori.

Nel caso si tratti di dermatite seborroica si incorrerà in un disturbo sicuramente fastidioso ma meno grave dei precedenti che sarà possibile curare con buona possibilità di riuscita con germicidi e antinfiammatori e nei casi più gravi di pomate al cortisone.

Nel caso di dermatite periorale sarà necessario ricorrere ad una terapia antibiotica a base di tetracicline per vederne la scomparsa in breve tempo.

Infine abbiamo la dermatite erpetiforme che è associata all’intolleranza o all’allergia vera e propria verso qualche alimento in particolare.

Seppur una volta eliminati gli alimenti incriminati non se ne osserverà più la ricomparsa, la dermatite erpetiforme, è molto difficoltosa da riconoscere e da ricondurre all’elemento esatto in breve tempo e il soggetto sarà sottoposto inizialmente d una dieta ferrea che prevederà inizialmente l’esclusione di buona parte degli alimenti farinacei e di origine animale.

Gli alimenti verranno introdotti man mano e molto lentamente monitorando continuamente lo stato di salute del soggetto fino a risalire all’elemento incriminato che dovrà essere totalmente eliminato dalla dieta.

Un esempio di questa procedura è rappresentato dal glutine,elemento che ultimamente ha portato all’insorgenza di dermatiti erpetiformi in molti soggetti di tutte le età.

Rimedi naturali e della nonna per contrastare la dermatite

Ovviamente ad alcun problematiche non è possibile ovviare in toto ma è possibile ricorrere a qualche piccolo accorgimento che potrebbe aiutare il nostro organismo.

È molto importante l‘alimentazione che deve essere ricca di vitamine di ogni tipo che vadano ad integrare tutti gli elementi di cui magari siamo carenti e che possono portare all’insorgenza della dermatite.

È poi molto importante l’igiene personale e in questi casi anche ad utilizzare qualche accorgimento in più del necessario.

È importante ricorrere a prodotti non irritanti e specifici per il nostro tipo di pelle che possano contrastare l’infiammazione e di conseguenza l’insorgere di dermatiti.

Fate sempre molta attenzione ai prodotti di igiene e cercate di ricorrere a prodotti magari venduti in farmacia che saranno più costosi ma di certo più utili a contrastare le patologie della pelle di cui siete affetti.

Per scegliere il prodotto potete farvi aiutare dal farmacista che di certo è molto esperto in questo settore e potrà magari proporvi anche una serie di prodotti da usare in sinergia per contrastare la dermatite.

Esistono prodotti per la pelle da applicare mattino e sera in grado di dare un senso di sollievo per a cute e per lenire le infiammazioni già presenti evitandone la formazione di nuove.

Solitamente i prodotti emollienti più efficaci e facili da reperire sono a base di oli vegetali e glicerina che possono essere passati sulla pelle dopo un bagno per lenire le zone arrossate e prevenire l’insorgenza della dermatite.

Non esiste un rimedio unico per la cura della dermatite poiché ogni casistica richiede una soluzione e un impegno diversi, ma in tutti i casi e qualsiasi sia la nostra problematica è possibile seguire delle linee guida che ci permettano di contrastare l’insorgenza della dermatite per evitare che essa peggiori facendo di conseguenza peggiorare la nostra qualità della vita.

Che si tratti di patologie croniche o meno, ascoltare i segnali del proprio corpo e correre ai ripari curandosi in modo adeguato, sarà l’unica scelta possibile da fare per poter vivere meglio.

Condividi l'articolo:

Utilizzando il sito, scrollando questa pagina o cliccando su un punto qualsiasi della pagina, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra, per saperne di più e disattivare i cookie clicca su info. info

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi