Caffeina: proprietà cosmetiche e possibili controindicazioni

La caffeina è una sostanza che viene assunta in larga misura da lavoratori e studenti, che consumano migliaia di litri di caffè in tutto il mondo. Nel corso dei secoli questa bevanda è stata utilizzata da pensatori e filosofi per aiutare a stimolare la mente e il pensiero.

Per molto tempo, però, è anche stata paragonata alla pari delle droghe per poi successivamente essere stata oggetto di studio dai quali sono emersi i possibili effetti benefici che sembra essere in grado di rilasciare sul nostro organismo. Scopriamo quali sono le proprietà, le modalità di utilizzo in cosmetica e che tipo di possibili controindicazioni può avere.

Che cos’è la caffeina?

La caffeina è una sostanza di origine naturale, considerata psicoattiva e utilizzata largamente in tutto il mondo. Al contrario di quanto si possa pensare, la caffeina non si estrae solamente dal caffè ma si può anche trovare in numerosi alimenti o piante come il cioccolato, il mate, il tè o guaranà.

Se consumata regolarmente senza eccedere nelle quantità, sembra essere in grado di potere rilasciare una serie di possibili effetti benefici sul corpo grazie a una serie di proprietà contenute al suo interno. In particolare:

  • può aiutare ad espellere le tossine accumulate nel fegato ed a migliorare il benessere dell’apparato cardiovascolare;
  • può aiutare a ridurre l’eventuale rischio di sviluppare forme di diabete;
  • può aiutare a stimolare il cervello e a migliorare la memoria;
  • può aiutare a migliorare la performance muscolare e la resistenza, se assunta prima di un allenamento;
  • può aiutare a favorire la perdita del grasso accumulato in eccesso nell’organismo, se assunta sotto forma di integratore alimentare come coadiuvante di un regime alimentare ipocalorico e delle necessarie terapie farmacologie eventualmente prescritte dal medico;
  • può aiutare a favorire il ragionamento logico e a migliorare i riflessi.

La caffeina nei cosmetici: proprietà e possibili effetti benefici

Oltre ad essere un possibile eccitante naturale, la caffeina possiede una serie di proprietà che vengono sfruttate in cosmesi, rendendola un ottimo alleato della pelle e dei capelli. Per questo motivo, sempre più aziende la utilizzano come ingrediente di formulazioni interne di prodotti per il viso e per il corpo. In particolare, la caffeina:

  • può aiutare a rimodellare i punti critici della pelle: viene utilizzata come ingrediente interno di prodotti pensati per aiutare a contrastare la cellulite e gli inestetismi della pelle, in quanto sembra essere in grado di aiutare a contrastare i depositi di grasso. La caffeina possiede proprietà drenanti che possono essere utili per aiutare a rimuovere e smaltire i liquidi che ristagnano tra i tessuti;
  • può aiutare a riattivare il drenaggio del sistema linfatico e a livello del tessuto adiposo, favorendo una possibile riduzione dell’accumulo del grasso localizzato;
  • può aiutare a tonificare i tessuti e a rendere la pelle più elastica e compatta;
  • può aiutare a contrastare gli inestetismi della cellulite, ovvero quella condizione per la quale la pelle assume un aspetto simile alla buccia di un’arancia specie nelle zone dei glutei e delle cosce, ma che può localizzarsi anche in altre parti del corpo;
  • può aiutare a stimolare il metabolismo cellulare e a favorire il drenaggio linfatico oltre che la microcircolazione, per questo consigliata dagli esperti per uso topico. L’aspetto della pelle dopo l’applicazione di prodotti a base di caffeina può apparire più energico;
  • può aiutare a rendere meno visibili i capillari che provocano le occhiaie scure, se applicata nella zona del contorno occhi, dal momento che si tratta di un vasocostrittore;
  • può aiutare a difendere i capillari dai possibili danni provocati dai raggi UV, svolgendo l’azione di possibile filtro solare;
  • può aiutare a drenare i liquidi che ristagnano sotto gli occhi, principale possibile causa del gonfiore.

Caffeina e occhiaie

La caffeina, come abbiamo detto, è un vasocostrittore e quindi, può aiutare a rinfrescare lo sguardo e per questo la si può trovare come ingrediente di specifici prodotti di cosmetica pensati per il contorno occhi. In particolare, la caffeina sembra essere utile per le occhiaie, ovvero quelle zone scure di colore bluastro che si trovano sotto la palpebra inferiore.

Le occhiaie sono spesso provocate da un accumulo di melanina e di emoglobina nell’epidermide e nel derma, nella zona sottostante l’occhio. Lo strato di derma e di epidermide è molto fine e consente di vedere questi accumuli. Anche se la predisposizione genetica gioca un ruolo importante nella comparsa delle occhiaie, non vi è dubbio che queste possano essere accentuate dalla stanchezza, dallo stress e dalla mancanza di sonno. Con l’avanzare dell’età, la riduzione del grasso sottocutaneo tende anche ad accentuarle visibilmente.

Se applicata nella zona contorno occhi, risulta anche utile per aiutare a contrastare le cosiddette borse grazie alle sue presunte possibili proprietà decongestionanti e di sostegno per il microcircolo. Prima di acquistare qualsiasi prodotto a base di caffeina chiedi consiglio al tuo medico o farmacista, che potrà aiutarti nella scelta dei prodotti più adatti alle tue necessità.

Azione anti-aging

La caffeina tra le sue innumerevoli proprietà sembra essere anche un possibile valido aiuto nella lotta contro le infiammazioni della pelle e l’azione svolta dai radicali liberi, se utilizzata in concomitanza agli opportuni trattamenti farmacologi prescritti da uno specialista per contrastare l’acne e la rosacea.

La possibile azione antinfiammatoria naturale della caffeina può essere utile per aiutare a lenire il rossore e l’infiammazione cutanea, aiutando a migliorare la circolazione sanguigna nella zona di applicazione. La caffeina, inoltre, è ricca di antiossidanti che la rendono un ottimo ingrediente interno di prodotti anti-età. Gli antiossidanti contenuti al suo interno possono aiutare a contrastare l’azione degenerativa svolta dai radicali liberi a danno delle cellule, ritenuti i maggiori responsabili dell’invecchiamento cutaneo.

Adipe localizzato

Gli accumuli di grasso localizzati in alcune zone del corpo possono essere contrastati con l’utilizzo di prodotti a base di caffeina utilizzati come coadiuvanti di trattamenti farmacologici prescritti dal medico, di un regime alimentare ipocalorico redatto da un esperto nutrizionista e all’interno di uno stile di vita sano nel quale si pratica regolarmente attività fisica. 

Nello specifico, la caffeina può aiutare a mobilizzare i grassi del tessuto adiposo rendendoli disponibili per essere utilizzati come acidi grassi nel sangue. La stessa cosa avviene quando si pratica attività fisica, consigliata in associazione all’utilizzo di integratori a base di caffeina per creare energia, trasformando i grassi in “combustibile” per l’organismo.

Caffeina, dermatite e psoriasi

L’utilizzo di creme topiche a base di caffeina, secondo alcuni studi condotti su pazienti affetti da dermatite sembrerebbe che abbia contribuito a favorire una possibile riduzione di arrossamenti, prurito, desquamazione e trasudamento.

L’applicazione topica della caffeina per tre volte al giorno sembra avere avuto anche dei possibili effetti benefici su pazienti affetti da psoriasi a placche. In ogni caso è sempre consigliato chiedere consiglio al proprio medico prima di applicare prodotti sulla pelle, specie in presenza di queste patologie.

Caffeina e capelli

La caffeina contenuta nei cosmetici può aiutare ad aumentare la microcircolazione del sangue nella pelle e a stimolare anche la crescita dei capelli. Questo possibile effetto benefico può essere positivo per aiutare a contrastare  l’alopecia androgenetica. Inoltre, l’inibizione della fosfodiesterasi può aiutare a promuovere la proliferazione stimolando il metabolismo cellulare del follicolo pilifero.

Controindicazioni e possibili effetti collaterali

L’uso topico della caffeina non sembra provocare particolari controindicazioni, se assunta nelle quantità e modalità giuste, in quanto l’assorbimento non sembra raggiungere concentrazioni ematiche tali da provocare possibili effetti sistemici.

Tuttavia leggeri effetti collaterali, come prurito e vampate transitorie, sembrano essere stati rilevati in alcuni studi condotti in campo. Sebbene la caffeina sia idrofila, la sua solubilità in acqua è molto bassa. Le formule a concentrazione più elevata richiedono maggiori quantità di tensioattivi o alcool, che possono provocare irritazione alla pelle.

Prima di acquistare qualsiasi prodotto chiedi sempre consiglio in farmacia o al tuo medico, in modo da scegliere quello più appropriato e segui sempre le indicazioni riportate sulle confezioni concordandole con un esperto. Evita assunzioni fai da te e sovradosaggi.

Condividi l'articolo:

Vuoi ricevere buoni sconto e novità sui prodotti naturali per la cura del viso?

LASCIACI IL TUO CONTATTO!

Utilizzando il sito, scrollando questa pagina o cliccando su un punto qualsiasi della pagina, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra, per saperne di più e disattivare i cookie clicca su info. info

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi