Le conseguenze di un’eccessiva esposizione solare sulla pelle del viso

Per secoli, il sole è stato per l’uomo una fonte di calore, di luce e di guarigione. Alcuni professionisti vi hanno addirittura scritto un libro sui benefici che può apportare la luce solare all’uomo, ma se ci si espone negli orari sbagliati e senza una crema solare, il sole può fare male, soprattutto alla pelle.

Come reagisce la pelle alla luce solare?

Quando ci si espone troppo ai raggi UV, le cellule del nostro corpo li assorbono, passando negli strati al di sotto del derma, fino a che non colpisce i melanociti, le cellule che producono la melanina che, oltre a determinare il colore delle pelle, dovrebbe proteggere da fattori esterni, come i raggi solari.

Si deve aggiungere che i raggi UV possono alterare le basi azotate del DNA, influenzando i suoi meccanismi di rigenerazione e riparazione.

Se si ci abbronza, nel giro di pochi giorni, la pelle risulta più scura per via della melanina, che attua un meccanismo di difesa.

Cosa succede alla pelle dopo una lunga esposizione al sole?

Oltre al diventare più scura, la pelle può presentare diversi problemi, se si prende il sole senza un’adeguata protezione solare, soprattutto nelle ore più calde della giornata (dalle 11 alle 14 circa).

Si deve considerare che la luce solare, può abbassare i livelli di elastina e collagene, il che rende meno elastica la pelle, facendola invecchiare precocemente, rendendo più visibili le rughe.

Uno dei problemi più comuni in cui si può incorrere, in questo caso, è la comparsa di macchie sulla pelle, scure o chiare, in conseguenza a uno squilibrio dell’azione dei melanociti. Per curarle si può ricorrere a delle creme o sieri schiarenti, che dovrebbero far scomparire le macchie nel giro di pochi mesi.

C’è da dire che questa esposizione eccessiva al sole, può aumentare il rischio d’insorgenza di un tumore della pelle, ovvero il melanoma, in base allo stato della pelle di ogni soggetto (ad esempio, la presenza di nei o lentiggini), soprattutto se ha una predisposizione familiare. In Italia, attualmente, si registrano dai sei ai nove casi di melanoma, su centomila persone.

Cosa fare per evitare le conseguenze negative?

Come è già stato riportato in precedenza, la cosa migliore è prendere il sole nelle ore giuste, applicando sulla pelle una crema protettiva adatta. Inoltre, può essere d’aiuto l’assunzione di integratori, che contengano 3 mg di rame, che può aiutare a proteggere la pelle dal sole.

Inoltre, non bisogna solo proteggere la pelle: anche gli occhi e i capelli possono subire dei danni, e quindi è bene indossare occhiali da sole e cappelli.

Condividi l'articolo:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi