Estratto di portulaca

La portulaca, o porcacchia, è una pianta diffusa sia negli orti che nei giardini. In varie zone di Italia viene chiamata in vari modi, ed è usata principalmente in cucina, ma ha anche proprietà benefiche e cosmetiche. Per saperne di più si può continuare a leggere questa pagina.

Le sue caratteristiche

I tipi di portulaca sono diversi. Quella che di solito viene coltivata nei giardini o nei vasi in terrazza è ornamentale, resiste ad alte temperature e non si può ingerire. Quando fiorisce, in estate, spuntano dai suoi fusti dei fiori gialli e rossi.

Quella commestibile, che nasce a livello selvatico, appartiene al genere delle piante grasse e viene chiamata portulaca oleracea, il cui colore è verde chiaro, le foglie tonde e presenta dei ciuffi bianchi. E’ una pianta che cresce bene in terreni compatti e poveri, e non è tossica né per gli esseri umani che per gli animali domestici. Se si vuole coltivare, è possibile trovare i semi nei negozi, ma se si coltiva in un vaso è bene metterla in uno spazio ampio e delimitato.

Nutrizionalmente, contiene grassi Omega 3, vitamina A, C e sali minerali, come il potassio, il magnesio, il calcio, lo zinco, il fosforo ed il selenio, ed in cucina si usa per preparare insalate, minestre, zuppe, conserve, frittate, pasta ripiena e condimenti. Nella cucina romana, ad esempio, si inserisce tra le insalate e le erbe che formano la misticanza, ma tritata ed unita a dei pomodorini può essere il condimento per un piatto di pasta fredda.

I suoi benefici

Grazie ai suoi nutrienti, questa pianta è in grado di:

  • abbassare il colesterolo cattivo, grazie agli acidi grassi Omega 3;
  • diminuire i livelli di zucchero nel sangue, prevenendo così problemi come ipoglicemia;
  • prevenire il diabete e patologie cardiovascolari, perché la vitamina C migliora la circolazione del sangue;
  • depurare l’organismo;
  • fungere da antinfiammatorio, diuretico, digestivo, dissetante ed anti-batterico.

Questa pianta è nota anche nella medicina cinese, in cui viene inserita una tisana per combattere dolori al fegato e allo stomaco. Viene usata, inoltre, per disturbi intestinali, vomito, dissenteria, enterite acuta, ipertensione, emorroidi, emorragie post-part, tosse, bronchiti, febbre, insufficienza renale, glaucoma, cirrosi epatica e insufficienza cardiaca. Esternamente, la portulaca viene usata per impacchi che possono lenire dermatiti, orticarie, foruncoli, eczemi e punture di insetti.

L’estratto di questa pianta, tuttavia, presenta degli effetti collaterali e delle controindicazioni: essa non va prescritta  a chi soffre di problemi come i calcoli renali, e la sua azione non riesce a far assorbire correttamente alcuni nutrienti e ha una capacità, seppur discreta, di accumulare metalli nell’organismo.

Il suo uso cosmetico

Nel campo della bellezza, l’estratto della portulaca viene usato per combattere i radicali liberi, prevenendo così l’invecchiamento della pelle e l’insorgere delle rughe. Essa, inoltre, ha proprietà fotoprotettive. Un impacco preparato con le sue foglie, oltre a lenire punture di insetti ed eczemi, può anche risultare utile nella cura dell’acne.

E’ possibile trovare l’estratto di questa pianta in vari prodotti, come il Natulips, un rimpolpante per le labbra, capace di renderle più carnose senza ricorrere a filler o chirurgia estetica. Oltre all’estratto di portulaca, che ha proprio quest’azione, esso contiene anche acido ialuronico, peptidi ed estratto di peperoncino rosso che, rispettivamente, migliorano l’invecchiamento cutaneo e tonificano le labbra. Questo prodotto si può acquistare solo sul sito ufficiale a 49 euro.

L’estratto di per sé, tuttavia, è difficile da trovare per farne delle creme o delle maschere per il viso fai date. E’ possibile trovarlo in capsule, da assumere come integratori, e si può sicuramente raccogliere o acquistare per inserirli nella propria dieta, ma per la cosmesi è più facile trovarlo in prodotti già pronti, come il Natulips appena descritto.

Condividi l'articolo:

Vuoi ricevere buoni sconto e novità sui prodotti naturali per la cura del viso?

LASCIACI IL TUO CONTATTO!

Complimenti! La registrazione è andata a buon fine!

Si è verificato un errore, riprova.

Clicca per accettare le condizioni di utilizzo dei dati personali presenti nella privacy policy di cremaviso.net. Lo staff userà queste informazioni esclusivamente per inviare comunicazioni su offerte e novità.

Utilizzando il sito, scrollando questa pagina o cliccando su un punto qualsiasi della pagina, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra, per saperne di più e disattivare i cookie clicca su info. info

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi